Benvenuto in Aitf Caserta
Stati Generali della Sanità in Campania PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 26 Maggio 2018 13:54

 

Napoli, 19 maggio alle ore 8:59 ·

 

UNA SINCERA RIFLESSIONE DI UN SABATO MATTINA!

La si può pensare come si vuole, per carità, ma stamani sento il sincero bisogno di confessare che ascoltando le conclusioni del presidente De Luca ieri, al termine degli "STATI GENERALI DELLA SANITA' IN CAMPANIA", svoltisi a Napoli presso l'ospedale Cardarelli, sono rimasto particolarmente impressionato.

vai all'articolo completo con foto...
 
L'AITF Pronvinciale Caserta augura un buon Natale e un felice 2018 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 24 Dicembre 2017 09:29

Ultimo aggiornamento Domenica 24 Dicembre 2017 09:33
 
UN PARTERRE DI PRIM'ORDINE ALL'EVENTO DELL'AITF: vi aspettiamo Sabato 2 Dicembre 2017!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 30 Novembre 2017 13:03

 
Comunicato per convegno AITF 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 05 Novembre 2017 13:15

Prot.0083/02/11/17-C

COMUNICATO   STAMPA

Ritorna  a Caserta il Gota della Rete Trapiantologica!

Importante confronto con i responsabili della trapiantologia regionale al convegno dell’A.I.T.F.

 

Nell’ambito della tradizionale manifestazione di fine anno che si terrà sabato 2 dicembre p.v. presso “La tenuta del Barone”, in San Marcellino (CE), ci sarà un altro significativo simposio dal titolo: “Nel nuovo corso della Sanità in Campania, quali gli spazi per la Rete Trapiantologica”. Una tavola rotonda incentrata sul tema di una migliore organizzazione della rete dei trapianti di organi alla quale parteciperanno i maggiori esponenti del mondo accademico e ospedaliero nel campo della trapiantologia regionale. Vere e proprie Autorità quali: il Prof. Antonio CORCIONE, Direttore Generale del CRT (Centro Regionale Trapianti) della Campania; il Dott. Walter SANTANIELLO, Direttore del Centro Trapianti di Fegato dell’ospedale Cardarelli; il Dott. Ciro MAIELLO, Direttore del Centro Trapianti di cuore dell’ospedale Monaldi; il Dott. Vezio TAMMARO, del Centro Interdipartimentale trapianto di Rene del Policlinico di Napoli; il Dott. Guido PIAI, Resp.le della UOSD Fisiopatologia Epatica/Satte dell’Azienda Ospedaliera  Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta e la Dott.ssa Carmen PASCALE della UOC Nefrologia e dialisi dell’A.O. casertana,  si confronteranno sulle  attuali condizioni in cui versa la neonata rete regionale. “Grande è la soddisfazione del presidente Franco MARTINO, organizzatore del simposio, il quale in proposito dichiara: ”confesso che sono molto contento che le  illustri personalità che ho contattato hanno subito aderito con entusiasmo all’invito loro proposto. Ritengo che l’attenzione a noi dedicata, ancora una volta, da questi  prestigiosi luminari, costituisca  un lusinghiero riconoscimento al lavoro svolto in questi anni dall’AITF casertana. Come riferito anche nella passata edizione, era già da qualche tempo che pensavamo di rivolgere l’attenzione in maniera più specifica a questa tematica. In effetti - continua Martino - già l’anno scorso abbiamo iniziato ad avviare un confronto ai massimi livelli sul famoso “Follow up” del trapiantato, considerato che in quasi tutti i convegni svoltisi negli ultimi anni si è sempre e solo parlato di donazione  degli organi e di trapianto come ultima spiaggia. Argomenti,  questi ultimi, importantissimi per carità, che assolutamente devono continuare ad avere una  priorità nella nostra mission, ma quasi mai si è discusso sulla necessità di avere una vera rete trapiantologica  regionale,  ben coesa ed organizzata, che possa competere alla pari con quelle operanti nel nord Italia. Soltanto così si  potranno arginare i famosi “viaggi della speranza” che oltre a causare enormi disagi agli ammalati e le loro famiglie influiscono notevolmente sulla nostra spesa sanitaria. Ecco perché anche in questo 2017, approfittando dell’insediamento del  nuovo Commissario alla sanità regionale,( che sarà invitato al convegno) si è deciso di dare continuità a questa tematica, magari per fornirgli anche un qualificato contributo in termini di proposte per meglio poter agire e migliorare questo importante settore. Desidero anche ribadire, che se ancora non dovesse bastare, continueremo con queste iniziative sino a quando sarà necessario; nel pieno rispetto del nostro statuto che, fra le altre cose, ci impegna a stimolare le varie Istituzioni anche attraverso iniziative come queste, volte a favorire incontri tra i diversi attori che le rappresentano, al fine di ottenere una migliore sanità” All’evento  di che trattasi hanno già fatto pervenire la loro adesione numerose Istituzioni ed altre personalità della regione Campania, quali: Direttori  Generali di ASL e AORN, del mondo accademico, della stampa, della cultura, delle FF.d. OO. , della politica, etc. (Nella prossima settimana seguirà la completa brochure dell’evento)

Maria Falcone, addetta stampa

Ultimo aggiornamento Domenica 05 Novembre 2017 13:21
 
IL PARADOSSO... DEI PARADOSSI!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 04 Settembre 2017 16:24

La situazione che si è venuta a creare con la nota chiusura del parcheggio adiacente l’azienda ospedaliera sta creando uno scenario a dir poco inquietante! Sono sempre più numerose le lamentele dei trapiantati di organi, e loro rispettivi familiari, che stanno giungendo all’AITF casertana in questi giorni, dovute alle vere proprie odissee vissute per trovare un parcheggio nei pressi dell’ospedale.

E’ davvero raccapricciante vedere persone con le mascherine, che a malapena riescono a stare in piedi, costrette a camminare sbandando sotto il sole per raggiungere i reparti di nefrologia, di epatologia, cardiologia etc. senza nemmeno poter usufruire dell’accompagnatore che solitamente le sorregge in quanto impegnato a trovare un parcheggio a qualche Km di distanza.

Il vero paradosso, poi, si configura nell’apprendere che la chiusura del parcheggio è avvenuta per fare finalmente rispettare la legge, che in tutti questi anni sarebbe stata disattesa nonostante il comune di Caserta fosse a conoscenza piena di un reato che si sarebbe perpetuato negli anni, senza che in tutto questo tempo ci si fosse minimamente preoccupati di affrontare il problema e trovare una soluzione.

Pur plaudendo chi, finalmente, intende far rispettare la legge, non si può sottacere che è questo l’esempio lampante con il quale si sancisce, ancora una volta, che le manifeste inadempienze di talune istituzioni si ripercuotono tragicamente sulla pelle dei cittadini più deboli. E anche in questa vicenda, ne siamo certi, nessuno mai pagherà per le dannose conseguenze procurate.

Tutto questo è davvero aberrante!

Pur consapevoli delle difficoltà in cui si sta trovando la stessa direzione dell’AORN, dal momento che il problema attanaglia l’intera utenza che afferisce all’ospedale,(compresi gli operatori sanitari ad ogni livello) l’AITF deve assolutamente tutelare i propri associati e, stando così le cose, soltanto con quest’ultima, si potrà e si dovrà, individuare una soluzione che consenta almeno a quei casi più gravi di evitare questi stress che, soprattutto nei soggetti più deboli, potrebbero rivelarsi davvero fatali. Subito, quindi, un incontro urgente con il Direttore Generale Mario Ferrante.

 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Settembre 2017 16:26
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 31